Londra (giorno 4)

I cambi della guardia sotto il sole. Saint James Park ed io che mi approccio con gli scoiattoli e con tutte le altre specie animali.

Al British Museum capisaldi come la stele di Rosetta e i vasi greci di Exechias. Ma, per quanto l’allestimento meriti, vedere qui i marmi del Partenone mi fa un po’ male…Il sistema di aria condizionata lascia a desiderare.

Ci sediamo sempre più volentieri: la stanchezza accumulata si fa sentire.

Il Big Ben ed il Parlamento sono un tantino in restauro per cui perché non deliziarsi con un concerto d’organo nell’abbazia di Westminster?

Dal sacro al (molto) profano: Camden Town che profuma di trasgressione. E finalmente assaggiare la Pie.

12 pensieri su “Londra (giorno 4)

  1. Veronica ha detto:

    St. James Park merita tantissimo, si ha una vista spettacolare del London Eye sul ponte che a molti sfugge. E Camden poi mi ha rubato il cuore da subito! Il British Museum però proprio non mi piace…

    Piace a 1 persona

  2. Martina Bressan ha detto:

    A me Londra è piaciuta particolarmente la National Gallery, molto più del British Museum. Però è questione di gusti personali… le opere hanno sicuramente un grande valore. Anche quando ci sono stata io Big Ben e Parlamento erano in restauro, peccato.
    Camden town è una zona unica, che non può mancare durante una visita a Londra.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...