Leonardo Da Vinci, la scienza prima della scienza -Roma, Scuderie del Quirinale-

Sara è andata in fissa per Leonardo Da Vinci dopo aver visto uno speciale in tv. Ma ciò che ama non è l’artista in generale ma proprio l’aspetto scientifico della sua personalità. Non poteva quindi assolutamente perdersi questa mostra allestita in occasione dei 500 anni dalla nascita del genio. E noi l’abbiamo accompagnata.

Mi documento: rileggo una monografia dei tempi dell’università (ormai Preistoria) e la pubblicazione che regalano con il biglietto della mostra.

La location delle scuderie del Quirinale è sempre una garanzia, non delude mai anche se si tratta, come in questo caso, di una esposizione un po’ “pesante” e che io, dall’animo più artistico, non ho particolarmente apprezzato nei suoi tecnicismi.

Curata da Claudio Giorgione e realizzata in collaborazione con il Museo Nazionale della Scienza e della tecnologia Da Vinci (maggiore collezione al mondo su Leonardo) e della Biblioteca Ambrosiana (che conserva il Codice Atlantico), la mostra evidenzia le origini della rivoluzione scientifica del 1500.

Il percorso espositivo valorizza, attraverso le varie tappe storiche e geografiche (Milano, Mantova, Roma, Urbino…)dell’artista, le sue connessioni con i contemporanei (es. Leon Battista Alberti, Bramante, ecc.).

10 disegni originali, oltre 200 opere, volumi, modelli storici, manoscritti.

Tutta la mostra è volta a spiegare le innovazioni apportate dall’artista e la sua eredità culturale: l’importanza del disegno, dell’osservazione e del pensiero trasversale.

10 sezioni organizzate attorno ai 10 disegni del Codice Atlantico: le macchine per i grandi cantieri di costruzione; il disegno e la prospettiva; le macchine da guerra; la città ideale; le vie d’acqua; la produzione manifatturiera; le macchine fantastiche(ad esempio quelle per il volo); la riscoperta dell’antico; la biblioteca dell’artista e la nascita del suo mito.

Come dice Mario De Simone, presidente Ales Scuderie del Quirinale, quella di Leonardo non è la somma di più competenze ma un legame intrinseco fra arte e tecnica, fra l’artista ed il naturalista, fra l’umanista e lo scienziato. La scienza per lui è unione di teoria e pratica (come esprime nel Trattato sulla Pittura) ma la sua matematica è piuttosto incerta e frammentata. Ha un vero interesse per la fisica, le proporzioni, l’architettura. È uomo che non smette mai di imparare (anche dai pari) e come un ricercatore moderno procede per analogie ed esperimenti mentali. Per lui però la pittura è scienza poiché riproduce la realtà ma è originale (la nostra idea di scienza è invece quella di una verità assoluta, reale e sempre uguale).

E tutto ciò emerge in ogni singola opera in mostra.

Se tutto ciò vi affascina è la mostra che fa per voi.

Fino al 30 giugno.

Info: https://www.scuderiequirinale.it

(Foto mie)

16 pensieri su “Leonardo Da Vinci, la scienza prima della scienza -Roma, Scuderie del Quirinale-

  1. Sara ha detto:

    Che bella mostra, io adoro Leonardo da Vinci e mi piacerebbe davvero tanto vedere una mostra del genere. Purtroppo non riuscirò a visitarla, spero di vederne altre. Penso che per i 500 anni dalla nascita del genio organizzino diverse mostre ed eventi in giro per l’Italia. Mi informerò!

    Piace a 1 persona

  2. Hopelesswanderer ha detto:

    Anni fa ebbi la fortuna di poter visitare una mostra simile organizzata a Venaria, in provincia di Torino. Le ricostruzioni, così come le proiezioni degli scritti di Leonardo e l’eventuale traslitterazione in modo da rendere tutto più comprensibile, hanno creato un’atmosfera quasi magica, dove a farla da padrone erano la sete di conoscenza ma anche l’incredibile genio del maestro Da Vinci. Un’esperienza che rifarei subito!

    "Mi piace"

  3. Simona ha detto:

    Articolo interessante ed informativo. La mostra sembra davvero ben strutturata anche se forse per me un pò troppo “tecnica”; ma d’altro canto capisco che e’ proprio questo il suo punto di forza. Sono sicura che al mio compagno (ingegnere) piacerebbe moltissimo. 😉

    Piace a 1 persona

  4. Alessandra ha detto:

    Esposizione interessante che fa ben capire quanto Leonardo era già molto avanti per i suoi tempi. Ha ideato oggetti e macchine ben prima che venissero realizzati. Ti consiglio, se non ci sei ancora stata, di visitare anche Vinci in Toscana dove troverai la casa natale di Leonardo e i musei leonardeschi.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...